Allevamento

Il persiano e l’exotic shorthair

176D2024-E61C-4531-8B72-DAA43B7CE49D

Il persiano

Questo gatto non ha certo bisogno di presentazioni: è il più amato e vezzeggiato fra tutti i felini domestici, è il re incontrastato delle esposizioni feline , è il più viziato e il più desiderato tra i felini di razza.

Solo recentemente il suo trono è minacciato da un gatto del tutto simile a lui e suo strettissimo parente: L’Exotic Shorthair, ma di lui parleremo in seguito.

La grande popolarità del Persiano è dovuta sia allo spettacolare mantello lungo e folto che lo rende estremamente aristocratico, sia al carattere calmo, dolce e pacioccone.

Bello fino all’inverosimile è un gatto che non può passare inosservato, forse anche per quell’aria regale e sorniona e per quell’incedere controllato e maestoso, quasi una consapevole un’ostentazione  di eleganza e vanità.

I suoi occhi grandissimi e rotondi sono un altro dei suoi punti di forza, con la sua espressione dolce e sognante riesce sciogliere il cuore attraverso lo sguardo.  

Essendo una razza creata dall’uomo non soffre a vivere in appartamento e questo è, sicuramente, uno dei suoi pregi più grandi.

E’ un gatto un po’ pigro che apprezza molto le comodità e difficilmente arreca danno alla casa.

I cuccioli di questa razza sono qualcosa di unicamente dolce e simpatico, i loro giochi non sono mai sfrenati e la loro andatura, un po’ goffa e buffissima, accende il sorriso sul volto di chiunque li osservi suscitando un’incontenibile voglia di accarezzare quel piccolo concentrato di tenerezza. I tratti del muso gli donano un’ espressione infantile che permane per tutta la vita e che, unita allo sguardo incantato da eterno bambino, ispira quell’innato istinto di protezione che alberga in ogni essere umano.

E’ vero che, il Gatto Persiano, necessita di costanti cure quotidiane, la sua toelettatura riveste un importante ruolo che non può essere trascurato, ma non è difficile acquisire una buona manualità nell’effettuazione della stessa e, con un minimo di impegno, non sarà un’impresa difficile mantenere questo micione in perfette condizioni. Inoltre, il momento delle cure quotidiane, può diventare qualcosa di veramente piacevole sia per il proprietario che per il gatto. E’ proprio attraverso questo rituale  gesto di attenzione che si potrà instaurare un bellissimo legame, basato sul contatto fisico, che  permetterà di interagire e rinsaldare un sincero rapporto di amicizia. Il Persiano ha estremo bisogno di relazionarsi con i componenti della famiglia, la sua felicità dipende molto da questo e, ciò che sarà capace di restiture in cambio, ripagherà ampiamente i proprietari con enormi soddisfazioni a livello affettivo. I soggetti con mantello bianco sono, in assoluto, i più impegnativi dal punto di vista della toelettatura, come anche i bicolori, gli arlecchini ed i van.

Si può tranquillamente affermare che il Persiano, se ben selezionato e mantenuto in perfette condizioni: pulito, lavato almeno una volta al mese e toelettato tutti i giorni, compresa una accurata pulizia degli occhi e delle pieghe del muso, è il gatto più bello del mondo, ma se viene trascurato, e vi assicuro che a volte può succedere , offre, suo malgrado, uno spettacolo davvero deprimente. Il nostro consiglio a chi decide di scegliere come amico un esemplare di questa razza, è di non lasciarsi  folgorare solo dalla straordinaria bellezza di questi cuccioli, sappiamo bene che non c’è niente di più facile, ma di cercare di riflettere su quanto tempo, in realtà, potrà dedicare alle necessarie cure di questo batuffolo di pelo perché è anche da questo dipendono la sua salute e la sua felicità.

Un Persiano trascurato nella pulizia degli occhi sarà sicuramente molto soggetto a fastidiose congiuntiviti. Un mantello così lungo, folto e ricchissimo di sottopelo, se non pettinato frequentemente, sarà ben presto aggrovigliato e annodato e questa situazione potrà dare origine a fastidiose patologie dermatologiche di vario tipo.

Se tutto questo non vi spaventa, ma, al contrario, pensate che in fondo, dedicare mezz’ora al giorno al vostro gatto sia un piacere per entrambi ben venga il cucciolo di Persiano e vi assicuriamo che quella mezz’ora dedicata alla sua igiene non sarà davvero tempo perso, anzi diventerà un modo per arricchire un rapporto esclusivo e fantastico. Un momento di vera intimità e confidenza che questa meraviglia saprà ripagare con un affetto e una dolcezza così profondi da rendervi in breve tempo … Persiano-dipendenti.

L’exotic shorthair

Del tutto simile al Persiano l’Exotic Shorthair unisce alle eccezionali doti di bellezza ed alle dolci rotondità dei tratti somatici e morfologici del cugino a pelo lungo, la più facile manutenzione del mantello.

Selezionato dal Persiano può, geneticamente, essere portatore di pelo lungo, quindi nelle cucciolate di Exotic,  può comunque comparire qualche cucciolo longhair. La diversità dell’Esotico sta, infatti, nella lunghezza del pelo, molto più corto rispetto a quello del Persiano, ma ricchissimo di un folto sottopelo che rende questo gatto somigliante ad un orsacchiotto.

Rotondo, corto e compatto con un’espressione da bambolotto, richiama alla mente l’immagine paffuta di un bimbo riuscendo ad ispirare senso di protezione e tenerezza.

Ha occhi grandi, rotondi e meravigliosamente espressivi che gli donano uno sguardo languido e sognante al quale ben difficilmente si può resistere.

La sua toelettatura è molto più semplice, rispetto a quella della razza a pelo lungo. Per mantenerlo in ordine basta pettinarlo due volte a settimana, tenere quotidianamente puliti gli occhi e lavarlo ogni due mesi. Molto più difficile da selezionare, in quanto non può, in sede espositiva, mascherare nessun difetto sotto ad un folto mantello. Lui non conosce vie di mezzo, la sua bellezza deve essere evidente e “senza veli”.

Questo gatto, nonostante il riconoscimento della razza sia molto recente rispetto a quella del Persiano, è entrato prepotentemente nell’olimpo delle esposizioni feline dando molto filo da torcere al peloso parente.

Il suo carattere è straordinario. Più giocherellone e più furbo del Persiano, partecipa molto di più attivamente alla vita familiare ed ama farsi coccolare e viziare dal padrone.


I cuccioli di Exotic sono molto divertenti e allegri e offrono, durante i loro giochi, uno spettacolo estremamente piacevole e spassoso.

Ha bisogno di molto affetto, adora dormire sui letti, spesso sul guanciale del proprietario, per godere del contatto fisico.

E’ un gatto estremamente duttile che va d’accordo con tutti, vive e lascia vivere, a patto che il suo padrone non dimentichi mai la dose quotidiana di coccole di cui l’ Esotico ha tanto bisogno quanto del cibo.

E’ un compagno ideale per i bambini, non si terrorizza di fronte alla loro esuberanza, anzi è lui che spesso cerca i cuccioli umani per giocare a nascondino e fa loro compagnia anche durante le ore di studio. E’ infatti frequente vedere questi gatti sulla scrivania, intenti a guardare i loro piccoli amici che fanno i compiti.

Molto amato anche dalle persone anziane, questo micio instaura con esse un rapporto molto profondo.

Le eccezionali doti caratteriali di questo gatto, unite alla semplicità della sua gestione, lo rendono particolarmente adatto ad essere impiegato nella Pet Therapy.

A questo punto, se avete intenzione di adottare un cucciolo non resta che dire: “ Cosa volete di più dalla vita?” …  

“Un Exotic”

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
wp_9492251Valentina Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami
Valentina
Ospite
Valentina

Per me l’exotic shorthair è stata una sorpresa. Ed ho preso una gattina già adulta, ha un carattere dolcissimo, ma sa anche cosa vuole e quindi viene viziata in modo indecente. L’unica cosa è che dobbiamo sempre pulirgli gli occhi